Il festival

JANARA HORROR FEST, organizzato dall’Associazione Culturale “Il Sogno di Ulisse”, è un festival tematico della paura e del fantastico tra cinema, letteratura, fumetti e tradizioni popolari. È una manifestazione unica nel suo genere in quanto unisce la tradizione con le arti ed è l’unico evento dedicato al mondo del fantastico in tutto il sud Lazio.

Nel sud pontino sono ben note le leggende delle janare (streghe), che si riunivano per i loro sabba. Molti ancora oggi i racconti forniti dagli anziani, specie nella frazione di Castellonorato. Come non ricordare anche la Grotta della Janara all’interno del Parco Regionale “Riviera di Ulisse”. Le leggende hanno preso piede già nel lontano XV secolo, quando in tutta Europa iniziò la caccia alle streghe.

Scopo della manifestazione è quindi di portare in un territorio denso di magia, un festival che possa portare una ventata di novità, rinnovando la tradizione: una maratona culturale cinematografica e letteraria che affronta la “Paura” in tutte le sue accezioni e sfumature, nel mondo del cinema attraverso proiezioni di film e cortometraggi di genere horror, thriller, fantastico e di fantascienza e nel mondo letterario con presentazioni e reading di opere, entrambe legate a incontri e dibattiti con psicologi ed esperti del settore, e dei fumetti.

Tre giorni in cui si alterneranno:
– proiezioni di film in anteprima nazionale, grandi classici e piccoli cult;
– proiezione e presentazione di cortometraggi a tema validi per due concorsi nazionali e un concorso specifico per opere di produzione straniera;
– incontri con ospiti nazionali e internazionali (scrittori, registi, attori, illustratori, psicologi);
– reading letterari;
– lectio magistralis;
– laboratori/workshop giornalieri (di scrittura, regia ed effetti speciali per il cinema);
– spettacoli teatrali;
– mostre collaterali di arte contemporanea, di locandine e cinemabilia horror;
– conferenze.

Il fulcro principale del festival sono gli incontri con gli ospiti illustri dei vari settori, alternati ogni anno con presentazione di opere indipendenti di giovani autori che cercano la giusta visibilità senza mai tralasciare la realtà artistica sempre presente in ogni settore.

La serata finale è dedicata ai cortometraggi selezionati, sia nazionali che internazionali, che saranno proiettati. Al termine saranno proclamati e premiati i vincitori del concorso cinematografico.

L’edizione 2019 sarà dedicata al regista Lucio Fulci, noto per i suoi horror e gialli a tinte forti come “Zombi 2”, “L’Aldilà”, “Sette note in nero”. Sarà proiettato il documentario “Fulci for fake” di Simone Scafidi, presentato all’ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia.